sicurezza cantieri
18
Lug

Sicurezza cantieri: perché è importante la presenza di un coordinatore

Attenersi alle regole di sicurezza cantieri è di estrema importanza non solo per tutelare gli operatori, ma anche per facilitare e ottimizzare i lavori, oltre a garantire la perfetta conformità nei confronti delle norme legislative.

Nei cantieri temporanei, nell’esecuzione di opere a lungo termine così come negli interventi che richiedono l’allestimento di un’area di lavoro mobile, oltre alla presenza di un direttore dei lavori, è necessaria anche quella di un coordinatore della sicurezza.

Infatti, la coordinazione della sicurezza cantieri deve essere organizzata in tutte le diverse fasi di un progetto, dall’allestimento del cantiere stesso, all’esecuzione, fino alla chiusura dei lavori.

La principale responsabilità del coordinatore è quella di accertarsi che tutto quanto avvenga all’interno dell’area di cantiere sia sempre svolto in assoluta sicurezza.

L’intento è ovviamente quello di ridurre al minimo ogni possibile rischio di infortunio, o comunque di incidente, limitando gli imprevisti.

La nostra esperienza nel settore dell’edilizia e della gestione immobiliare, ci consente di assumere l’incarico di coordinatore della sicurezza cantieri sia in fase di progettazione che di esecuzione dei lavori.

Provvediamo a svolgere tutte quelle operazioni che escludono il più possibile ogni situazione di rischio, prestando al contempo attenzione alla corretta applicazione delle normative.

Coordinatore sicurezza cantieri: quali sono le responsabilità

Il coordinatore sicurezza, all’interno di un cantiere, deve interagire tra i diversi operatori con l’intento principale di ridurre, se non di eliminare, le situazioni che potrebbero generare incidenti e infortuni.

In genere, la figura del coordinatore viene designata dal direttore dei lavori o da chi ha commissionato il progetto.

I compiti del coordinatore sicurezza cantieri sono definiti dalle norme legislative, tuttavia il ruolo, come abbiamo detto, si divide tra le due fasi di progettazione e di esecuzione dei lavori.

Nel primo caso, il professionista provvede a definire il piano di sicurezza e coordinamento, contenente tutte le informazioni necessarie per proteggersi da eventuali rischi.

Durante l’esecuzione dei lavori, il responsabile predispone invece un controllo costante, accertandosi inoltre che quanto definito nel piano di sicurezza venga rispettato.

In quest’ultimo caso, la presenza di un coordinatore è obbligatoria quando nel cantiere si avvicendano più imprese, in quanto interagisce con i responsabili della sicurezza e, in caso di problemi, può disporre la sospensione parziale o totale dei lavori.